Tentano di abbellire un giardino mediterraneo e raccontano al blogger ed imprenditore Mirko Ravicini di Pescara le loro esperienze! Vediamo cosa ne viene fuori…

Cos’è un giardino mediterraneo?

L’espressione “giardino mediterraneo” fa riferimento ad un particolare stile di giardino. Le caratteristiche rintracciabili in un giardino mediterraneo sono: l’uso di terrazzamenti, dunque di una zona pavimentata abbastanza vasta, la presenza di cortili chiusi, di giochi d’acqua con fontane, di foglie grigio – marroni e verdi, utili per conferire un colore al giardino, sia in estate che in inverno e di fiori bianchi per dare freschezza al giardino. Inoltre, in questo angolo di relax e pace, che è il giardino mediterraneo, sarà possibile inserire pietre naturali, in modo particolare le pietre per lastricati e le lastre di pietra, per costruire percorsi in giardino. Anche vasi di terracotta, pergole, gazebi, murales e mosaici danno un aspetto caratteristico al giardino mediterraneo, decorandolo in modo particolare e unico. Figure da giardino, che danno al giardino mediterraneo un aspetto autentico Il giardino mediterraneo è, poi, caratterizzato da una varietà eterogenea di colori e vegetazione di diverse tipologie. Soprattutto, un giardino mediterraneo si riconosce grazie alla vivacità dei colori e delle sfumature che vi si trovano. In un giardino di questo genere sarà utile innestare piante in grado di resistere a temperature molto alte e secche, ad ambienti caratterizzati da climi umidi, che assicurano un’elevata esposizione al sole. L’inverno, invece, potrebbe mettere a rischio l’ambiente di un giardino mediterraneo. Pertanto, consiglia Mirko Ravicini, per proteggere la vegetazione di un giardino mediterraneo sarà utile coprire l’area, riparandola con gli adeguati rimedi perché  le piante resistano e sopravvivano al freddo della stagione invernale. Il giardino mediterraneo nasce principalmente per creare piccole oasi, dove trovare zone di frescura per ristorarsi nelle stagioni più calde. Pertanto, in un giardino di questo genere sarà importante innestare piante con chiome larghe come l’oleandro, il carrubo, il gelso, insieme all’ulivo, al rosmarino, all’alloro, agli agrumi e alle palme. Altre piante caratteristiche di un giardino mediterraneo sono: il mirto, la ginestra, il fico, il corbezzolo e la lavanda, oltre che piante aromatiche quali la salvia ed il timo. Ovviamente, in questi angoli, se ben curati, non può mancare un prato calpestabile, che però deve essere seguito dalla sapiente manutenzione di una persona specializzata nel giardinaggio. Non tutte le piante di un giardino mediterraneo svolgono una funzione determinata. Pertanto, si possono inserire anche piante di natura ornamentale, come le begonie, le rose, i gelsomini, i gerani, le bouganville. Inoltre, sarà importante curare in modo profondo la manutenzione del giardino mediterraneo, perché le piante presenti sono molto diverse tra loro e necessitano di una particolare concimazione oltre che di un’attenta innaffiatura.

Non vanno mai arrestate le idee per creare in casa un giardino mediterraneo, nemmeno quelle più “strane”! Se si coltiva la passione per i giardini di taglio mediterraneo e si desidera allestirne uno in casa, sarà importante conoscere gli stili, il clima e le temperatura adeguati e le varietà di piante che dovrà e potrà ospitare. Lavorare per la costruzione di un giardino è un ottimo stimolante per il cervello, perché attiva la fantasia, aiuta il relax e la distensione, senza dimenticare che è un autentico passatempo, soprattutto per gli appassionati dal pollice verde particolarmente spiccato. Dunque, se si decide di intraprendere la realizzazione di questo particolare progetto sarà importante mettere a punto idee per creare in casa un giardino mediterraneo. Quest’ultimo, infatti, può apparire casuale ma, se si studia bene la sua composizione, è possibile notare come tutto sia pensato nei minimi dettagli, ben studiato e secondo logiche strutturate e definite. Infatti, se si seguono tutti gli step, si otterrà un giardino mediterraneo particolarmente affascinante e dall’atmosfera magica. Prima di partire con l’allestimento e la messa in pratica delle idee che la mente suggerisce, sarà buona cosa studiare i seguenti elementi: l’esposizione del giardino; le condizioni climatiche e le temperature atmosferiche; la vastità del giardino; la quantità di sole a disposizione; il tipo di terreno; la tipologia di irrigazione; l’attitudine delle piante a “convivere” le une accanto alle altre. L’elemento imprescindibile e fondamentale è sicuramente l’acqua, insieme al profumo particolare delle erbe aromatiche e alla scelta dei vasi in terracotta di colore marrone, che conferiscono un’eleganza unica alle fioriere. Le erbe aromatiche sono molto usate nella cucina mediterranea; pertanto, non possono mancare all’interno di un giardino che richiama queste particolari caratteristiche. Così, uno spazio del giardino mediterraneo sarà adibito alla coltivazione di rosmarino, salvia, menta, ginepro e timo; in questo modo, si avranno a portata di mano anche per un uso diretto in cucina. Se, poi, nel giardino si hanno a disposizione vialetti e particolari percorsi sarebbe opportuno piantare fichi d’India e alberi di agrumi, con bergamotti, limoni, aranci e mandarini. Accanto agli agrumi, poi, sarà utile aggiungere piante rampicanti, che daranno al giardino un particolare effetto scenografico. Inoltre, sempre in tema di piante, una delle più gettonate e che non potrà mancare all’interno di un giardino mediterraneo è sicuramente il ginepro, perché può raggiungere altezze vertiginose. Dotato di foglie aghiformi, i suoi fiori sono di colore giallo, il suo frutto è una bacca marrone, ricca di semi dalle proprietà benefiche eccezionali. Accanto al ginepro, potranno essere scelte altre piante di questo genere, quali: l’erica, la lavanda, il cappero e il mirto. In particolare, l’erica è un arbusto perenne, caratterizzato da cespugli ramificati, dalle foglie aghiformi gialle o verdi, utile anche per creare macchie di colori.

La lavanda non può mancare in un giardino mediterraneo ideato in casa! Infatti, offre ricchi cespugli, dal profumo intenso, seppur necessiti di un terreno ben drenato e calcareo. Grazie al suo essere sempreverde, anche il cappero deve trovare spazio in un giardino mediterraneo fatto in casa. Inoltre, si adatta facilmente ad ogni posto, poiché riesce a crescere anche tra le rocce o tra le fessure dei muri. Infine, anche il mirto è una pianta da giardino mediterraneo; anch’esso è sempreverde, cespuglioso, con foglie ovali e lucide e i fiori a cinque petali dal profumo intenso. Nel mezzo di un giardino in stile mediterraneo non possono mancare fontane, ruscelli e giochi d’acqua, che non hanno solo un fine estetico, ma sono funzionali per l’irrigazione della vegetazione, soprattutto in estate. L’acqua, infatti, è una presenza imprescindibile, perché il clima adeguato per l’allestimento di un giardino mediterraneo richiama temperature aride e calde. Dunque, sarà importante scegliere le piante che si adeguano a questi climi così particolari e che non necessitano di cure ed eccessive attenzioni, oltre che calibrare al meglio la suddivisione degli spazi, così da far sì che ogni pianta possa attecchire nel miglior modo possibile.