Il sindaco di Parma si dimette. E Penati e il sindaco di Sesto quando lo faranno?

Il Fazioso 29 settembre 2011 Commenti disabilitati

Travolto dalle inchieste giudiziarie che hanno investito la sua giunta il sindaco di Parma si è giustamente dimesso. E non era nemmeno indagato. Filippo Penati vede penzolare sulla sua testa 2 inchieste: è accusato di corruzione, concussione e finanziamento illecito. Non si è dimesso da consigliere regionale, continua a percepire 10 mila euro al mese ed è pure passato al gruppo misto per poter contare su più soldi pubblici da poter gestire. E al suo posto come vicepresidente del consiglio lombardo ha pure messo una sua pupilla, figlia della sua tesoriera.

Giorgio Oldrini, sindaco di Sesto, è ufficialmente indagato. La sua giunta e quella precedente sono seriamente implicate nell’inchiesta con addirittura 20 indagati (compresi alcuni dirigenti del Comune). Anche lui non ha alcuna intenzione di dimettersi nonostante il piano Falck, cioè l’atto più importante promulgato dalla giunta negli ultimi 10 anni, sia sotto la lente degli investigatori.

La solita sinistra che chiede e impone le dimissioni altrui ma guai a presentarle quando sono implicati loro nelle inchieste giudiziarie…


Comments are closed.