La difesa dei lavoratori da parte della Cgil: twittare banalità

Il Fazioso 23 febbraio 2012 1

La Cgil si impegna, eccome se si impegna. Un lavoro quotidiano per difendere i lavoratori, il tutto con intelligenza e competenza.

Si vabbè… ecco cosa hanno prodotto ieri le fenomenali menti della Cgil in una cascata di tweets sul loro profilo ufficiale, dalla banalità disarmante (e vendoliana)

Un governo di ricchi, nella #crisi, taglia i redditi dei poveri. Purtroppo è sempre così!

Un governo di banchieri, nella #crisi, alza i tassi di interesse. Sì è sempre così!

Un governo di assicuratori, nella #crisi, trasforma il welfare in polizze. Davvero è sempre così!

Un governo di gente che non ha bisogno di pensione cosa fa? Taglia le #pensioni perché “ce lo chiede l’Europa”.

Un governo di supergarantiti, nella #crisi, abbassa le garanzie alla gente comune sempre perché “ce lo chiede l’Europa”.

Un governo senza voti e senza maggioranza cosa fa? Decide da solo! Ma chi ce lo chiede? Il destino?

Un governo di gente che non ha mai perso il #lavoro cosa fa? Taglia la cassa integrazione! Ma questo chi ce lo chiede?

Dal governo “ghe pensi mi” al “faccio da solo, ‘schumpeterianamente’”. Proprio un bel progresso per il Paese.

Un governo che non ha mai frequentato il mercato del #lavoro che fa? Lo riforma a “tavolino”.

Caspita che profondità di pensiero…


One Comment »

  1. carlo64 24 febbraio 2012 at 19:06 -

    Sindacati…. stendiamo un velo pietoso su coloro che sono la prima vera causa della crisi del mercato del lavoro!
    Parassiti

    ………. strano=/ serginio non ha ancora marcato il territorio!!