La Camorra incoraggiava a votare alle primarie Pd: anche 50 euro a voto

Il Fazioso 26 settembre 2011 3

Per portare la gente alle primarie del Pd interveniva la Camorra. Con sacchi della spesa o molto più spesso soldi con cifre che spaziavano dai 10 ai 50 euro. O addirittura promesse di posti di lavoro.

La Procura indaga e ha già avuto modo di riscontrare che numerosissimi affiliati o parenti di affiliati si sono impegnati per far votare Pd e rastrellare gente da portare alle urne. Famiglie ben note agli inquirenti, tra le più violente della regione, si sono attivate. Votare per il sindaco del centrosinistra era una priorità che necessitava anche di un sostanzioso impegno finanziario delle cosche.

Che le primarie del Pd fossero state inquinate dalla criminalità organizzata si sapeva ma che ci fosse addirittura un prezzario malavitoso per il voto ancora no. Chissà se l’inchiesta porterà a qualche risultato concreto, di sicuro il centrosinistra in Campania (e anche altrove) è chiaramente colluso con la Camorra.


3 Comments »

  1. sergione1941 26 settembre 2011 at 17:11 -

    Credibile. E mi fa anche piacere che la procura indaghi i magheggi del PD, smentendo il luogo comune, tanto caro al centro destra, che i Magistrati non s' interessano delle eventuali malefatte del centro sinistra.
    Sono a conoscenza che, la pratica sopra citata, è stata usata anche da un parlamentare piedellino del Lazio. Non si sono inventati nulla.

    • Mariooo 28 settembre 2011 at 19:47 -

      se ci sono dei magistrati seri e onesti vuol dire che non ce ne siano di corrotti o disonesti ???

      neanche i bambini…

      dai…